Media About Us

Yesmoke il Prefetto evita il blocco dell’attività

Si è sbloccata solo nel tardo pomeriggio di ieri, la situazione della Yesmoke Tobacco di Settimo Torinese. La fabbrica di sigarette «Made in Italy» dà lavoro ad una sessantina di persone con prospettive di crescita e occupazionali, ha rischiato la chiusura.

Yesmoke il Prefetto evita il blocco dell'attività - La Stampa - 07-12-2011

Cos’è accaduto? L’azienda avrebbe dovuto versare una fideiussione di 2 milioni e 400 mila euro all’AAMS, l’amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, a garanzia del magazzino. Quei soldi, tuttavia, non sono stati trovati e allora proprietà e sindacati hanno chiesto all’AAMS una proroga. Per tutta risposta ieri mattina alle 9 nello stabilimento sono arrivati guardia di finanza e carabinieri con l’intento di mettere i sigilli e bloccare la produzione. Gianpaolo e Carlo Messina, titolari dell’azienda, lavoratori e sindacati si sono allora rivolti a tutti: Regione, Provincia e Comune affinché venisse salvaguardata l’occupazione.

Alla fine il sindaco di Settimo Torinese, Aldo Corgiat ha richiesto l’intervento della Prefettura che nel pomeriggio ha decretato che l’azienda può continuare a lavorare, almeno fino alla prossima settimana quando si riunirà il tavolo formato da tutti gli enti e dall’azienda per trovare una valida soluzione al problema.

Comments are closed.

Connect with Us

Communicate with us and follow our updates on your preferred social network.