Il progetto di una tabaccheria online

Per avere chiarimenti sulla fattibilità del progetto, Yesmoke si rivolge dapprima alle Dogane Italiane, ma non giunge alcuna risposta. Così, nell'estate del 1999, vengono contattate le Dogane Svizzere, e viene fissato immediatamente un appuntamento con tre funzionari.

Essi ascoltano la descrizione del progetto e dopo pochi giorni ne confermano la fattibilità. Requisito fondamentale era la dichiarazione doganale applicata alla merce da noi spedita ai nostri clienti, che corrisponde ad una richiesta di importazione.

All’epoca gli ideatori di Yesmoke, i fratelli Carlo e Gianpaolo Messina, risiedono a Mosca. Ed è qui che in una piccola stanza, ospiti di una prestigiosa casa editrice russa al 12 di Bakuninskaya Street, nell’estate del 1999 si inizia a lavorare con entusiasmo per il progetto della tabaccheria online.

A Mosca viene deciso il nome Yesmoke.com (successivamente si trasformerà in Yesmoke.ch), e da Mosca il sito sarà gestito tecnicamente dal webmaster ukraino Alexey Kulentzov, prima dello spostamento, nel 2001, a Roma.

Alla vigilia dell’apertura del negozio Alexey Kulentzov lavorerà ininterrottamente per ben 48 ore, per poter iniziare alla mezzanotte esatta del primo Gennaio del 2000… data storica! Purtroppo si dovrà aspettare ben 6 giorni prima di vedere il primo ordine.

Al negozio Yesmoke era possibile comperare stecche di sigarette di qualunque marca, con pagamento online tramite carta di credito. La stecca veniva aperta e riconfezionata per ottenere un pacco di spessore inferiore ai 3 centimetri, che permetteva così di beneficiare delle tariffe postali più basse.

I costi andavano dai $ 13.95, con spese di spedizione incluse nel prezzo, per una stecca da 200 sigarette Marlboro prodotte nella Comunità Europea, ai $ 6.95 per una stecca di ABBA’, le più economiche. La posta veniva ritirata tutte le mattine alle 7, e tutti i pomeriggi alle 3, ora locale.

La merce viaggiava solo via aerea, e le consegne erano veloci: il «Priority», con 2 dollari di supplemento a stecca, impiegava da 1 a 4 giorni in Europa, e da 2 a 7 nel resto del mondo. La spedizione «Economy», invece, era un po’ più lenta: la merce veniva ritirata 2 volte al giorno dalle poste svizzere, ma i pacchi «Economy» lasciavano la Svizzera quando i quantitativi di posta destinati a quel paese erano ottimali.

La spedizione «Economy» poteva impiegare, per esempio, da 1 a 4 settimane in USA, ma era offerta gratuitamente al compratore.

La dichiarazione doganale, che Yesmoke aveva fatto stampare sui pacchi, riportava le informazioni richieste: Content: 200 Cigarettes – Weight: gr. 300 – Value: 10 US Dollars (era il valore al netto dei costi di spedizione).

Connettiti con noi

Comunica con noi e segui i nostri aggiornamenti sul tuo social network preferito.

This website uses cookies to improve the browsing experience. Continuing navigation without changing your browser settings, you agree to receive website cookie. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close