Compresse di Zyban

La FDA (Food and Drug Administration – ente governativo americano per il controllo di alimenti e farmaci) ha approvato lo Zyban nel 1997 per aiutare a smettere di fumare. Può essere acquistato solo dietro prescrizione medica. Lo Zyban è un farmaco a rilascio controllato in compresse rivestite e non contiene nicotina.

I servizi dei media si sono interrogati sulla sicurezza del farmaco antifumo Zyban. Qui di seguito vengono elencati i pro e i contro del trattamento.

Effetti negativi dello Zyban ed effetti negativi del fumo

Lo Zyban è un farmaco relativamente nuovo nel Regno Unito, dove è diventato mutuabile nel giugno 2000. È uno dei tanti prodotti antifumo disponibili, ma è un trattamento senza nicotina, diversamente dalle terapie sostitutive della nicotina (NRT) come i cerotti alla nicotina.

Come per qualsiasi nuovo medicinale, lo Zyban sarà monitorato per almeno due anni. Secondo il CSM (Committee on the Safety of Medicines) che monitora le reazioni ai farmaci, circa il due per cento degli esiti negativi che esso riceve su tutti i medicinali riguardano casi di morte. Per lo Zyban, in proporzione ci sono molte meno fatalità (al di sotto dell’un per cento).

Il professore Alasdair Breckenridge, titolare della cattedra del CSM, ha affermato: «lo Zyban viene somministrato ai pazienti che sono stati giudicati a rischio a causa del fumo e quindi i rapporti di mortalità di tali soggetti sono attesi». Inoltre, maggiore è il numero dei pazienti a cui è stato prescritto questo farmaco, maggiore sarà il numero riportato di effetti collaterali.

Circa 13 milioni di adulti nel Regno Unito fumano sigarette e studi condotti dalla ASH (Action on Smoking and Health) mostrano che circa il 70 per cento degli attuali fumatori vorrebbero smettere del tutto. L’abitudine uccide circa 120.000 persone all’anno in Gran Bretagna.

Clive Bates, direttore della ASH, ha raccontato alla BUPA (società britannica privata per la previdenza e l’assistenza sanitaria):

C’è stata una pubblicità martellante negativa sullo Zyban che ha esacerbato i pericoli del farmaco. Sì, ci sono seri effetti collaterali, ad esempio colpi apoplettici. Però se si dovessero manifestare si è davvero sfortunati o, più verosimilmente, non l’hanno preso in modo appropriato e sotto un controllo medico. Qualsiasi farmaco che abbia effetti sul cervello necessita di essere trattato con cautela, pertanto se qualcuno dovesse avere dubbi sarebbe opportuno considerare una delle alternative delle NRT.

Bates aggiunse: «potrebbero esserci dei rischi associati all’assunzione dello Zyban, ma ci sono rischi maggiori se si continua a fumare. È una scelta individuale».

Un servizio apparso nel New England Journal of Medicine ha riscontrato che «praticamente una persona su tre fra quelle che si sono sottoposte al trattamento con lo Zyban ha smesso di fumare nel giro di un anno, rispetto al 16,4 per cento di coloro che hanno utilizzato il cerotto alla nicotina. Perciò è stato rilevato che l’efficacia dello Zyban sia quasi il doppio se paragonato al cerotto alla nicotina nell’aiutare le persone ad abbandonare il vizio del fumo».

Lo Zyban è sicuro?

  • su 7.472 relazioni di sospette reazioni avverse allo Zyban solo 46 sono risultate fatali;
  • almeno 513.000 pazienti secondo le stime hanno fatto uso dello Zyban in Gran Bretagna;
  • le case produttrici raccomandano a chi soffre di particolari disturbi come epilessia, crisi apoplettiche o a chi ha avuto disordini alimentari di non assumere lo Zyban;
  • il Committee on the Safety Profile of Zyban considera che i tabulati ricevuti siano in linea con i profili di sicurezza conosciuti per lo Zyban, che è interamente riportato nel foglietto illustrativo per professionisti e pazienti;
  • lo Zyban non è raccomandato a donne in gravidanza o in allattamento;
  • secondo la GlaxoSmithKline «non c’è alcuna prova di un incremento del rischio di morte associato all’utilizzo dello Zyban» (dichiarazione dell’8 aprile 2002).

Quali sono gli effetti collaterali?

Come per tutti i medicinali, ci sono rischi di reazioni avverse:

  • gli effetti collaterali più comuni includono gola secca e difficoltà ad addormentarsi;
  • ci può essere anche il rischio di un colpo apoplettico, che può essere maggiore in alcuni pazienti;
  • altri possibili effetti collaterali possibili tra cui: nausea, vertigini, mal di testa, sintomi influenzali, palpitazioni, disturbi allo stomaco, dolori al torace, ansia e irritabilità, irritazioni alla gola, e un gusto amaro in bocca.

Come funziona lo Zyban?

  • lo Zyban si presenta in compresse rivestite ed è mutuabile;
  • lo Zyban agisce nel cervello modificando due neurotrasmettitori contrastando i sintomi di astinenza e la dipendenza da nicotina;
  • si afferma che lo Zyban riduca l’impulso a fumare e aiuti ad alleviare i sintomi da astinenza che si possono avvertire quando si smette di fumare;
  • a differenza dei cerotti alla nicotina non sostituisce una forma farmaceutica alla nicotina con un’altra;
  • è stato dimostrato che il farmaco riduca il desiderio di sigarette o l’impulso a fumare e i sintomi d’astinenza quando si cerca di smettere di fumare;
  • lo Zyban viene assunto per una terapia di due mesi e funziona meglio se il paziente fa parte di un programma di sostegno, come ad esempio il ‘Right Time Programmè, brevettato dalla casa farmaceutica GlaxoSmithKline che fornisce utili consigli su come affrontare il sintomo d’astinenza, su come essere motivati a continuare, sui piani d’azione e dà supporto telefonico;
  • secondo il CSM, è stato dimostrato che lo Zyban incrementi le possibilità di smettere di fumare rispetto ad altri trattamenti.

Come smettere di fumare

Connettiti con noi

Comunica con noi e segui i nostri aggiornamenti sul tuo social network preferito.

This website uses cookies to improve the browsing experience. Continuing navigation without changing your browser settings, you agree to receive website cookie. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close